info@metodonove.com | +39 0883 887359 |

9 consigli per un efficace Seo Copywriting

9 consigli per un efficace Seo Copywriting

9 consigli per un Seo Copywriting di qualità

 

Un vecchio adagio dell’industria editoriale dice che se in Italia ci fossero tanti lettori quanti sono gli aspiranti scrittori le librerie non conoscerebbero mai crisi. Purtroppo questa massima vale anche nel settore della scrittura professionale di contenuti per il web.
Scrivere per un blog, per un sito o per un canale social richiede una serie di qualità e di competenze che è necessario apprendere (da un corso o studiando sui manuali) e che nulla hanno a che vedere con il/la giovane aspirante scrittore/trice o giornalista che cerca solo di sbarcare il lunario in attesa dell’occasione giusta per fare il lavoro dei suoi sogni.

Vediamo quali sono le caratteristiche principali che un bravo SEO copywriter deve avere:

1 – partire sempre dal posizionamento dell’azienda e in base a questo definire argomenti e tono di voce;

2 – concentrarsi sull’utente umano (non sui Bot) e avviare un dialogo franco e interessante;

3 – non essere narcisista. A nessuno interessano le belle frasi che solleticano solo l’ego di chi scrive. Se ti accorgi che stati scrivendo per farti dire quanto sei bravo dalla mamma o dalla zia, smettila immediatamente. I non-parenti di solito trovano la cosa molto, ma molto fastidiosa;

4 – Non aranzullare: allungare il testo con frasi ripetitive solo per veicolare keyword forse può funzionare per i Bot dei motori di ricerca, ma le persone salteranno a piè pari quei pezzi e cercheranno il prima possibile dei produttori di contenuti alternativi, meno logorroici, più sintetici e più efficaci nel trasmettere l’informazione;

5 – prima di cominciare a scrivere chiarisci tra te e te l’argomento che vuoi affrontare e come vuoi articolare il discorso. Leggere su uno schermo è faticoso, quindi chiediti se ogni frase sia davvero necessaria e se aggiunga valore per il lettore. Se no, taglia taglia taglia. Il tuo contenuto ne guadagnerà sicuramente;

6 – purtroppo viviamo in un mondo di venditori di fuffa che pensano che la semplice retorica possa costituire un contenuto credibile. Non è così, quindi àncora i tuoi argomenti a dati oggettivi, a citazioni autorevoli. Sostieni le tue tesi appoggiandoti a qualcuno o qualcosa più credibile di te;

7 – non dimenticare mai il motivo per cui il tuo lettore ti sta dedicando la sua attenzione. La lettura sul web è motivata da ragioni pratiche, dalla soluzione di problemi o dalla ricerca di informazioni. Ripetere ogni tanto la frase di gancio che ha portato lì il navigatore non fa mai male, soprattutto alla fine dell’articolo (e il ranking della pagina ti ringrazierà);

8 – il Seo copywriting è scrittura pubblicitaria, quindi non dimenticare mai che per vendere qualcosa devi fare una promessa al lettore/cliente. Forse non te ne sei mai reso conto, ma ogni motivazione d’acquisto nasce da una proposta ben precisa da parte del brand, veicolata dal messaggio pubblicitario. A proposito di quel sito/blog/app cosa stai promettendo?

9 – non considerare troppo i tecnicismi. Numero di parole, frequenza di keyword, presenza di h1, h2, h3, se sia meglio usare il bold o lo strong… sono tutte cose che lasciano il tempo che trovano, perché tanto Google cambia impostazioni al proprio algoritmo 3-4 volte l’anno, e la destinazione sarà quella di ottenere un motore di ricerca semantico che non si farà più ingannare dai mezzucci del Seo tecnico. Scrivi cose interessanti per il tuo pubblico. Con uno stile fresco e veloce. Nell’ottica di dare un servizio. E i risultati arriveranno, garantito.